Vacanza al Lago Maggiore per famiglie:  Lesa_Il porticciolo. Appartamento con terrazza vista lago
Vacanza al Lago Maggiore per famiglie: Lesa_Il porticciolo

EVENTI 2022


SETTEMBRE


SOLCIO DI LESA  - Logistica di Herno

I concerti di Stephan Braun in qualità di solista, con il suo trio o con il suo progetto Deep strings, sono sempre sorprendenti. Nel concerto da solista utilizza amplificazione ed effetti elettronici, dispiegando un ampio range musicale che va dalla musica barocca di Johann Sebastian Bach agli standard jazz di Miles Davis, dalle canzoni pop di Lenny Kravitz alle proprie composizioni.
Un concerto imperdibile, domani 7 settembre, in una location esclusiva: la Logistica di Herno apre le porte alla musica e tra i capi della famosa griff del Lago Maggiore assisteremo a improvvisazioni musicali originali e sorprendenti.


ARONA - 6 - 11 SETTEMBRE                  DACIA MARAINI - IL TEATRO SULL' ACQUA


SOLCIO DI LESA                  MERCOLEDI  7 SETTEMBRE 2022


LESA - Madonna di Campagna            9 SETTEMBRE 2022

AGOSTO


Il Teatro sull’Acqua torna a settembre ad AronA

 

La direttrice artistica Dacia Maraini ha scelto il tema: corpo e movimento

Arona Città Teatro sull’Acqua torna con il suo festival dal 6 all’11 settembre, firmato dalla direzione artistica di Dacia Maraini (in foto).

Ancora una volta la città si trasforma in teatro per accogliere la produzione in prima nazionale sul lago, gli spettacoli teatrali nelle ville, in Rocca, nei cortili, in strada e gli incontri con gli autori. Il tema scelto per questa edizione 2022 racconta il corpo e il movimento,  legati anche senza la necessità della parola. L’accento, nel testo scritto da Dacia Maraini per il festival, è posto sulla disabilità e su quanto un corpo possa andare oltre i limiti, per vivere.

La produzione sul Lagoscenico

“Cenerentola. Camminando sulle nuvole” è la produzione sull’acqua, con testo scritto da Dacia Maraini, regia di Monica Maimone, prima nazionale giovedì 8 settembre alle 21.30 con repliche fino a domenica 11 al Lagoscenico dell’Antico Porto di Arona.

«Una Cenerentola di oggi, maltrattata e umiliata, non per invidia femminile, ma per ragioni di differenza sociale – ha affermato Dacia Maraini -. Cenerentola è mandata dalle sorellastre più ricche e amate a far aggiustare un motorino senza freni. Come conseguenza non potrà che finire contro un camion finendo per rimanere senza una gamba. Non sarà un principe a salvarla dalla solitudine e dall’inerzia, ma una dottoressa che le applicherà una protesi di grande efficacia. Così Cenerentola correrà verso il futuro come una cometa scintillante. Ho scritto questo testo tenendo conto delle straordinarie capacità visionarie di Monica Maimone; la nuova Cenerentola sarà infatti non solo raccontata con le parole, ma inventata e disegnata con immagini in movimento».

La colonna sonora è di Francesco Binni, le Cenerentole acrobate sono Marina Enea e Paulina Bravo Hernandez; costumi di Barbara Petrecca; protesi di Giorgio Regina e Sarita Sassi; direzione tecnica di Daniele Cappelletti; produzione Rosanna Giovagnoli e Nanì Maimone con l’assistenza di Lucrezia Bellin. 

Il teatro nel Parcoscenico della Rocca Borromea

Martedì 6 settembre alle 20.15 il teatrodanza di “Autour du corps. Omaggio al Bauhaus”, un viaggio cosmico in cui tutto ruota attorno a un corpo vestito da nove cerchi concentrici che pulsa e respira. Aereo contorno e ingombro pesante; richiamo al cosmo e alla terra. Dentro e fuori dai cerchi a disegnare le orbite in dura potenza o in grazia, a riflesso e a contrasto. La gonna invita a un viaggio onirico e ipnotico che parla di forme, di corpi, di equilibrio e disequilibrio oltre che di pesantezza e di respiro, allegoria della nostra condizione umana. Accade che possono venirci a cercare immagini aspre o dolci per convertire e rinnovare lo sguardo. Tracce di spirali, cerchi, linee, punti, accompagnate da una rielaborazione della Sagra della  Primavera di Stravinsky e da una composizione dal ritmo potente e incalzante.

Coreografia Tiziana Arnaboldi; interpreti Marta Ciappina, Françoise Parlanti; musica Mauro Casappa; ideazione oggetto Claudia Broggi architetto; creazione luci François Gendre, Elia Albertella; coproduzione Teatro San Materno Ascona, Neuestheater Basilea-Dornach.

Giovedì 8 settembre alle 20.15 “Hotel Paradiso”, il teatro di maschera della Familie Flöz: strane cose accadono nel tranquillo Hotel Paradiso, un piccolo albergo di montagna gestito con pugno di ferro dalla anziana capo-famiglia. Ci sono quattro stelle che troneggiano sull’entrata e una fonte che promette la guarigione di malattie fisiche e psichiche. Ma si intravedono nubi all’orizzonte. Il figlio sogna il vero amore mentre combatte una dura battaglia con la sorella per mantenere il controllo sulla gestione dell’albergo. La donna del piano ha un problema di cleptomania e il cuoco ha una passione, quella di macellare, non solo animali… Quando il primo cadavere affiora, tutto l’albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti e la chiusura sembra solo una questione di tempo.

Sabato 10 settembre sempre alle 20.15 “Clown in libertà”, teatrocirco con la compagnia Teatro Necessario, di e con Leonardo Adorni, Jacopo Maria Bianchini, Alessandro Mori. Un concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche dei musicisti o uno spettacolo di clownerie ben supportato dalla musica? Clown in libertà è un momento di euforia, ricreazione e ritualità catartica per tre buffi, simpatici e talentuosi clown che paiono colti da un’eccitazione infantile all’idea di avere una scena e un pubblico a loro completa disposizione. Senza un racconto enunciato e senza alcuno scambio di battute, si racconta, dunque, un pomeriggio un po’ anomalo. Ecco quindi sequenze di mano a mano, duelli al rallentatore, intricati passaggi di giocoleria rubandosi ripetutamente gli attrezzi, e ancora evoluzioni e piramidi. La musica è la vera colonna portante dell’azione e dello sviluppo narrativo:  l’intero spettacolo risulta così come un grande, unico e continuo viaggio musicale che non si interrompe quasi mai, nemmeno durante le acrobazie più impensabili.

Il teatro a domicilio: Teatrocondominio Le Fornaci

Venerdì 9 settembre alle 19 “Kilombo” della Compagnia Progetto Rescue, con Vicente Cabrera e Camilla Sandri Bellezza.  Kilombo è il luogo della tradizione, della scoperta delle origini, dove si tramandano esperienze attraverso canti, ritmi ma soprattutto storie. Un concerto divertente, un viaggio, capace di raccontare con musica e parole le lotte e le passioni dei popoli latinoamericani,  ideato per incontrare il pubblico popolare e vario che abita le corti: dai bambini, agli adulti, agli anziani, delle più diverse estrazioni sociali.

Teatro di strada

In piazza del Popolo venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20 “La dinamica del controvento”, compagnia Teatro Necessario, ideazione Julien Lett, al pianoforte Irene Michailidis.  Una macchina del tempo, un sogno a occhi aperti, un momento di sospensione, di fantasia, un gioco fragile e ipnotico alla ricerca di equilibrio e di stabilità: gli spettatori vengono trasportati dalle suadenti note di un pianoforte suonato dal vivo e cullati dal lento movimento di un tappeto che si libra a mezz’aria, ruotando senza sosta. Chi sale a bordo è invitato a lasciare a terra peso, gravità, pensieri e a varcare la soglia di un mondo in cui la musica riempie il tempo e ne fa uno spartito da suonare, una pagina dopo l’altra, un giro dopo l’altro… La Dinamica del Controvento è un’installazione di ferro, vecchi libri e damigiane, il cui meccanismo è concepito come una delle giostre del tempo che fu, ma con un magico potere in più: portare la musica classica per le strade, le piazze, le fiere, i festival e gli eventi nello spazio pubblico, coinvolgendo e affascinando spettatori di tutte le età.

Sul lungolago Nassiriya sabato 10 e domenica 11 alle 18 “Dolce salato” firmato da Circo Carpa Diem. Lui è ingenuo, distratto e sognatore, lei è energia pura, velocità e movimento. Insieme sono come l’acqua e la farina, insieme preparano il pane in una giornata che sembra semplice  e normale, proprio come il pane quotidiano, ma in realtà è magica e sorprendente, esattamente come loro due. Tullio legge a testa in giù sospeso a un palo, Vroni va in bicicletta pedalando con le mani e guidando con i piedi. Sono buffi, teneri e surreali, impastano a quattro mani e mentre attendono che il pane lieviti e si cuocia regalano un viaggio nel tempo e nei sentimenti.

Teatro in barca

La barcascenica Pinta alle 17, 18 e 19 di sabato 10 e domenica 11 salpa per il viaggio di “Erotica sudamericana in Agüita Santa” a cura de Il menù della poesia. Voce e chitarra classica e la musica ribelle latinoamericana. Dal Son cubano alla Zamba argentina, dalla Cumbia colombiana al Joropo venezuelano arriviamo alla Capishca ecuatoriana per toccare tutti i ritmi e le tradizioni dei cantori che hanno reso celebri questi paesi. Con Camilla Sandri Bellezza e Vicente Cabrera.

Incontri con gli autori

Il festival 2022 viene aperto dallo scrittore Alessandro Barbaglia con il suo ultimo romanzo    “La mossa del matto” in Villa Ponti alle 18.30 martedì 6 settembre.

Mercoledì 7 settembre alla stessa ora ma in piazza San Graziano, la direttrice artistica Dacia Maraini presenta il suo memoir “Caro Pier Paolo” dedicato a Pasolini. Alle 20 a Villa Ponti Roberto Cotroneo propone “Chet accompagnato dal trio jazz formato dai maestri Alberto Mandarini, Andrea Cocco e Davide Merlino.

Giovedì 8 ospite in piazza San Graziano alle 18.30  Stefania Auci, recente Premio Bancarella, racconta la saga dei Florio de “I leoni di Sicilia” e “L’inverno dei leoni”.

Venerdì 9 alle 18.30 in piazza San Graziano Lorenzo Cremonesi parte da “Guerra infinita” per raccontare il suo lavoro di inviato. Alle 21 al Battello una serata dedicata alla poesia con Antonella Anedda. Chiude la rassegna di parola Fabio Genovesi domenica 11 settembre alle 18.30 in piazza San Graziano con il monologo tratto da “Il calamaro gigante”.

Condividi l'articolo

 

 © 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

STRESA 20 AGOSTO

STRESA - I sogni nel cassetto: mercatino antiquariato

STRESA_FB_IMG_1647253960875.jpg

Email: info@stresaturismo.it
Sito web: http://www.stresaturismo.it
Tel: +39 377 6958400 (Laura)


Sporting Tennis LESA dal 22 al 27 AGOSTO


LESA CUP - Edizione 2022

ITF WORLD TENNIS TOUR

 

Torneo internazionale ITF maschile
PRIZE MONEY $ 25.000
SECONDA EDIZIONE
22 AGOSTO 2022
Il tennis internazionale è tornato a LESA

 

TENNIS SPORTING LESA
Via Rosmini, 28040 Lesa (NO)

Ingresso secondario da Via Davicini

 

 


SPECIAL PARTNER DELLA LESA CUP

STRESA FESTIVAL

Sabato 27 agosto, ore 18:00 - Lesa, Sporting Lesa Banda Osiris in concerto

 

La Lesa Cup 2022 grazie alla partnership con l’ Associazione Settimane Musicali di Stresa organizzatrice del prestigioso Festival Internazionale “Stresa Festival”, che ogni anno dal 1962 ha luogo sulle rive del Lago Maggiore tra luglio, agosto e settembre in diverse sedi di grande prestigio, ospiterà un concerto che si terrà durante il torneo sul campo da tennis. L’iniziativa nasce per la diffusione e promozione della conoscenza della musica classica attraverso altre arti e discipline. Un meraviglioso connubio tra musica e tennis.



logo light


 

Stresa - Verbania (VB)
Da 16 luglio 2022
al 9 settembre 2022

VIVALDI -  21 AGOSTO 2022  : VEDI PROGRAMMA

https://www.stresafestival.eu/programma/



LUGLIO


2022: la 61ma edizione di Stresa Festival

 

Stresa - Verbania (VB)
Da 16 luglio 2022
al 9 settembre 2022

logo light

https://www.stresafestival.eu/programma/


STRESA 16 luglio

STRESA - I sogni nel cassetto: mercatino antiquariato

STRESA_FB_IMG_1647253960875.jpg

Email: info@stresaturismo.it
Sito web: http://www.stresaturismo.it
Tel: +39 377 6958400 (Laura)

STRESA - I sogni nel cassetto: mercatino antiquariato

STRESA_FB_IMG_1647253960875.jpg

Email: info@stresaturismo.it
Sito web: http://www.stresaturismo.it
Tel: +39 377 6958400 (Laura)


GIUGNO


STRESA 18 GIUGNO

STRESA - I sogni nel cassetto: mercatino antiquariato

STRESA_FB_IMG_1647253960875.jpg

Email: info@stresaturismo.it
Sito web: http://www.stresaturismo.it
Tel: +39 377 6958400 (Laura)


MAGGIO


IMPERDIBILE !

DOMENICA 29 MAGGIO 2022

Lesa H 17,30

Chiesa di San Martino


Sat, 09/04/2022 to Sun, 29/05/2022

ARONA - Laghi e Palafitte del Piemonte

LAGHI E PALAFITTE DEL PIEMONTE
Insediamenti preistorici patrimonio dell’Umanità
Presentazione del volume e inaugurazione della mostra

Arona – Archeomuseo Khaled al-Asaad
Sabato 9 aprile 2022 ore 17 - La Mostra sarà visitabile con ingresso gratuito, fino al 29 maggio, negli orari del martedì ore 10-12 e sabato e domenica ore 15.30-18.30

arona_Palafitte.jpg

La programmazione culturale dell’Archeomuseo riparte accogliendo la mostra, frutto di un progetto coordinato dal Comune di Viverone e dal Centro documentazione delle palafitte di Viverone, cui ha collaborato anche l’Archeomuseo aronese per quanto riguarda l’approfondimento del sito palafitticolo di Mercurago.
La mostra fotografica, realizzata da Fabrizio Lava, con testi divulgativi curati da Alberto Zola, del Centro documentazione di Viverone, e da Elena Poletti, conservatrice archeologa del museo di Arona, sarà ospitata nella Sala didattica dell’Archeomuseo Khaled al-Asaad, in Piazza San Graziano 36.

L’inaugurazione, che si terrà sabato 9 aprile alle ore 17, sarà accompagnata dalla presentazione del catalogo della mostra e si svolgerà con l’intervento di Alberto Zola, Centro di documentazione delle palafitte di Viverone; Fabrizio Lava, fotografo; Elena Poletti Ecclesia, conservatrice archeologa di Arona.

Possibilità di visite guidate per i gruppi scolastici su prenotazione anche in altri orari e giornate.

INFORMAZIONI: tel. 0322 48294 - mail archeomuseo@comune.arona.no.it

Email: archeomuseo@comune.arona.no.it
Website: http://www.archeomuseo.it
Tel: +39 0322 48294



CANNOBIO - C'era una volta Cannobio di oggi e con gli occhi di ieri

 

C'era una volta
Cannobio di oggi con gli occhi di ieri

Mostra fotografica con tecnica cianografica a cura di Pierangelo De Bernardis, che resterà aperta dal 16 aprile al 16 maggio presso il pianterreno di Palazzo Parasi.

L'inaugurazione si terrà sabato 16 aprile alle ore 11.00.

CANNOBIO_c'era una volta.jpg


Sun, 01/05/2022

ARONA - Mercatino dell'Usato

Mercatini dell'usato - Domenica 01 Maggio 2022

Luogo:
Lungolago Nassiriya - giornata intera

Organizzatore:
Associazione Cronos

Tel: +39 0322 243601 IAT Arona


Sat, 07/05/2022 to Sun, 08/05/2022

STRESA - Vibram Trail Mottarone

L'edizione 2022 del Vibram Trail Mottarone è in programma il 7/8 maggio: una gara spettacolare come non mai grazie ai bellissimi percorsi che presenteranno il Mottarone e il territorio circostante in tutta la loro magnificenza, tra l’altro in una stagione, la primavera inoltrata, perfetta per esaltare i colori e i profumi di questa montagna che divide il Lago Maggiore dal Lago d’Orta.

Saranno ben quattro i percorsi che i trail runners potranno scegliere:
Vibram Max…i Trail Mottatone 90 km (5.100 m D+), in programma il 7 maggio;
Vibram Relay Trail Mottarone 45 km (3.000 m D+) + 45 km (2.100 m D+), in programma il 7 maggio;
Vibram 2 Comuni Trail Mottarone 30 km (2.300 m D+), in programma l’8 maggio;
Vibram Mottyno Run Mottarone 12 km (300 m D+), in programma il 7 maggio.

Per chi volesse correre con il proprio amico a quattro zampe si terrà anche la Lollo Run, a completare un’offerta davvero ampia e variegata!

Tutte le informazioni sui percorsi e sulle modalità di iscrizione sono disponibili sul sito www.trailmottarone.com

Campionato Italiano IUTA
È ufficiale: il Vibram Maxi…i Trail Mottarone 90 km sarà valido come Campionato Italiano Ultra Trail Lungo IUTA (Associazione Italiana Ultramaratona & Trail).
Ma non basta: anche la staffetta Vibram Relay Trail Mottarone 45 km+45 km dovrebbe essere valida come prova unica per l’assegnazione del Titolo Tricolore IUTA!
Un riconoscimento importante per l’evento e per l’ASD Motty Green Trail Team, che organizza Vibram Trail Mottarone con grande passione ed entusiasmo anche in questi tempi difficili.

Una nuova partnership con Scarpa
Grandi novità anche sul fronte partnership: è stata infatti appena siglata una collaborazione con Scarpa, azienda italiana leader nella produzione di calzature da montagna e per le attività outdoor.
Scarpa sarà Partner Tecnico di Vibram Trail Mottarone.

Ulteriori informazioni sul sito www.trailmottarone.com

Email: info@trailmottarone.com
Website: http://www.trailmottarone.com



Sun, 08/05/2022

ARONA - Musica Barocca, gli strumenti ed il repertorio

ARONA_La stanza di Vincent.jpg

Email: lastanzadivincent@tim.it
Tel: +39 347 7162733


Sun, 08/05/2022

ARONA - Mercatino degli Hobbisti

 

Mercatini Hobbisti - Domenica 08 Maggio 2022

Luogo:
Lungolago Nassiriya - giornata intera


Sat, 14/05/2022

VERBANIA - Lago Maggiore Half Marathon

XIV Lago Maggiore Half Marathon in programma sabato 14 Maggio, una data nuova per questa manifestazione che lo scorso anno a causa delle restrizioni Covid-19 si era riposizionata con grande successo a metà giugno.
Sport PRO-MOTION A.S.D, società ideatrice e organizzatrice dell’evento da sempre, ha provveduto non solo una variazione nella data, solitamente in Aprile, ma anche dell’orario partenza della gara.

LE GARE – Due le manifestazioni competitive, la Lago Maggiore Half Marathon da 21,097km e la 10 km, entrambe anche in versione non competitiva con partenza differita di cinque minuti. La partenza della Half Marathon sarà dallo splendido lungolago di Stresa da cui i podisti, fiancheggiando il Lago Maggiore, arriveranno a Verbania. La gara ha guadagnato per merito la denominazione di “percorso più panoramico d’Italia” oltre a qualificarsi tra i più veloci dello Stivale.

Partenza da Fondotoce, invece, per la classica e velocissima 10 km, sempre con destinazione Verbania.

Per iscrizioni e info: www.lmhm.it

Email: LMHM@pro-motion.it
Website: http://www.lmhm.it
Tel: +39 0323 919861


Sun, 15/05/2022

VERBANIA PALLANZA - Poliritmica - Festival di Percussioni: Masterclass Matteo Moretti

 

VB_MANIFESTO 2022 light_0.jpg


Sun, 15/05/2022

ARONA - Mercatino della creatività

 

Mercatino della creatività - Domenica 15 Maggio 2022

Luogo:
Lungolago Nassiriya - giornata intera

Organizzatore:
Associazione Arti e Sapori di Nord Ovest


Sab, 21/05/2022

VERBANIA Pallanza - Inaugurazione Fontana Danzante

Sabato 21 maggio - Lungolago di Pallanza

INAUGURAZIONE FONTANA DANZANTE

Email: turismo@comune.verbania.it
Sito web: https://eventi.comune.verbania.it/Calendario-eventi
Tel: +39 0323 503249 (Ufficio Turismo Città di Verbania)

Sab, 21/05/2022

VERBANIA - Poliritmica: Concerto Waikiki e Classi indirizzi musicali

Sabato 21 maggio - Teatro il Maggiore

POLIRITMICA - CONCERTO WAIKIKI E CLASSI INDIRIZZI MUSICALI

Sito web: http://www.poliritmica.it

Dom, 22/05/2022

VERGANTE - Road Book 2022

LIBRO DI STRADA 2022

E' un rally (raduno) dove l'abilità del pilota e del navigatore sarà messe in evidenza. Il percorso segreto che vuole ai più curiosi e capaci di portare a termine il rally senza penalità in una sfida con se stessi.
Settanta chilometri sulle strade del Vergante per conoscere località e panorami indimenticabili. Strade, un paio sterrate, passaggi, a volte molto ardui e una serie di controlli timbro (CT) da non mancare, pena il dileggio degli altri concorrenti.

Strade che hanno fatto la storia dei rally anni '70, come la prova di Montrigiasco, Silvera ecc.
Non una gara. Solo il piacere di sfidare se stessi. Alla partenza verrà consegnato il ROAD BOOK con segnato il percorso, distanza, bivi e tutto quello che occorre per raggiungere le mete designate. Bar, negozi selezionati da trovare per farsi timbrare la scheda che dovrà essere completa a testimonianza del percorso fatto.

Partenza da Invorio, (No) un riordino al Golf des Iles Borromèes dove oltre ad una colazione sarà disputate due prove mooolto speciali. Verranno toccati tutti i principali comuni dell'Alto Vergante: Brovello, Carpugnino, Colazza, Calogna, Comnago, Dagnente, Fosseno, Ghevio, Graglia Piana, Invorio, Lesa, Massino Visconti, Montrigiasco, Nebbiuno, Pisano, Silvera, Stropino , Tapigliano. Alcuni di essi organizzeranno eventi collaterali a beneficio dei cittadini e degli ospiti.
Arrivo a Nebbiuno (No) dove verrà offerto un buffet a tutti i partecipanti e quindi la premiazione di commiato in Sala Fassi gentilmente messa a disposizione dal Comune stesso.

Vergante_Road Book.jpg

Email: info@gioko.it
Tel: +39 392 9593029


APRILE


TERRE BORROMEO anno 2022

Stagione 2022

L’apertura della stagione 2022 è prevista dal 18 marzo al 1° novembre 2022.

L’Isola Bella è aperta:

• Dal 18 marzo al 14 aprile: venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17.30 (ultimo ingresso), chiusura palazzi ore 18 – chiusura giardini ore 18.30;
• Dal 15 aprile al 30 settembre: tutti i giorni dalle 10 alle 17.30 (ultimo ingresso), chiusura palazzi ore 18 – chiusura giardini ore 18.30;
• Dall’1 al 29 ottobre: tutti i giorni dalle 10 alle 17 (ultimo ingresso), chiusura palazzi ore 17.30 – chiusura giardini ore 18;
• Dal 30 ottobre al 1 novembre: tutti i giorni dalle 10 alle 16.30 (ultimo ingresso), chiusura palazzi ore 17 – chiusura giardini ore 17.30.

Si consiglia di consultare sempre il sito www.isoleborromee.it o di contattare il call center + 39 0323.933478 per ricevere informazioni sugli orari di apertura.


ARCHIVIO EVENTI


EVENTI 2021

I promessi sposi on air - Massino Visconti - 6 AGOSTO 2021



MAGGIO WEEKEND 22 - 23 e 29 - 30   Il piroscafo Piemonte in linea per un tour in Stile Liberty

Vacanza Lesa_ Il porticciolo . Piroscafo Piemonte in linea - Lago Maggiore - Lesa, Arona , Stresa
SAVE THE DATE: Piroscafo Piemonte in linea 13/05/2021 Maggiore news flotta Nei prossimi 2 weekend di maggio, il Piroscafo Piemonte sarà disponibile sul servizio di linea.

https://www.navigazionelaghi.it/doc/pdf/news/PIEMONTE_LINEA_v5_A4.pdf

Solcio di Lesa -  Il porticciolo.- Lakescapes torna il Teatro diffuso del Lago Maggiore dal 22.05 al 20.11.2021
Lakescapes torna il Teatro diffuso del Lago Maggiore, 14 appuntamenti in 5 comuni Dal 22.05 al 20.11.2021



Solcio di Lesa: schiuse 400 mila uova di trota all’incubatoio ittico

Vacanza Lesa_ Il porticciolo. Schiusa delle uova all'incubatoio Ittico di Solcio di Lesa
Schiusa delle uova all'incubatoio Ittico di Solcio di Lesa

SOLCIO DI LESA - 03-03-2021 --  In occasione della Giornata Mondiale della Fauna Selvatica l’incubatoio ittico di Solcio ha reso noto  che è in piena attività la stagione di riproduzione delle trote e dopo la schiusa delle uova, sono ora in fase di svezzamento 400mila avannotti di trote delle specie Fario e Marmorata, che al termine della loro fase di crescita iniziale verranno immessi dai volontari di FIPSAS Novara e dai pescatori professionisti nei torrenti immissari del lago Maggiore, nel fiume Agogna e in altri torrenti minori della provincia di Novara. 


Questa attività è in sinergia e si integra nel progetto Torrenti Verdi Verbano di Legambiente. Altri avannotti saranno a disposizione delle cooperative dei pescatori professionisti dell’Isola Pescatori e del Golfo di Solcio per essere immessi nel lago Maggiore, mentre 50mila avannotti di trote Marmorate saranno inizialmente rilasciati nel basso corso del fiume Erno per la loro discesa nella acque del lago Maggiore. 


L’impegno congiunto tra le cooperative dei pescatori professionisti insieme ai volontari di Fipsas Novara, con la collaborazione del circolo locale di Legambiente è finalizzato a sostenere e “aiutare” la riproduzione delle specie ittiche presenti negli ecosistemi fluviali e lacustri, sottoposte dalla pressione antropica esercitata dagli insediamenti urbani sulle sponde, da alcune situazioni locali di inquinamento e da gravi episodi di bracconaggio.


Roberto Forni, coordinatore della commissione Verbano di Fipsas ha dichiarato: “Queste immissioni di avannotti, non sostituiscono il ciclo naturale della riproduzione della fauna ittica, hanno l’obiettivo di mitigare gli effetti negativi prodotti dalle attività umane, dall’inquinamento e dalle conseguenze del  riscaldamento globale sugli ecosistemi lacustri e fluviali, contribuendo così al mantenimento dell’equilibrio naturale tra le specie, attraverso la salvaguardia della biodiversità e dei servizi ecosistemici nelle zone umide.”     


Particolare soddisfazione verso questa iniziativa ambientale nel territorio è stata espressa dall’amministrazione comunale di Lesa, con la dichiarazione del sindaco Aloma Rezzaro: “Seguiamo con attenzione e sosteniamo con entusiasmo le varie iniziative di tutela e salvaguardia ambientale in corso nel nostro Comune, come il ripopolamento delle trote effettuato dai pescatori all’incubatoio di Solcio e l’attività ininterrotta di recupero plastiche dal lago del Seabin, l’apparecchiatura di aspirazione dei rifiuti installata la scorsa estate. L’ambiente, il paesaggio e l’ecosistema lacustre sono il nostro patrimonio che dobbiamo preservare per le future generazioni. In quest’ottica le nostre politiche di gestione del territorio sono finalizzate a stimolare le attività economiche, la promozione del turismo e l’occupazione, mantenendo però un corretto equilibrio con la sostenibilità ambientale e sociale, affinché i benefici di sviluppo e crescita possano ricadere su tutta la Comunità”. 



Inaugurata sul Lago Maggiore la prima motonave ibrida in servizio nelle acque interne italiane

Inaugurata sul Lago Maggiore la prima motonave ibrida in servizio nelle acque interne italiane

E' stata inaugurata oggi, venerdì 16 aprile, ad Arona la prima motonave ibrida diesel/elettrica in servizio nelle acque interne italiane, che entrerà inizialmente in servizio sul Lago Maggiore nel tratto Angera-Arona.

Costruita nei cantieri navali Cartubi di Trieste e poi completata ad Arona a gennaio di quest'anno, la Topazio è una motonave ibrida dieasel/elettrica, lunga 30 metri e larga 7, che può trasportare fino a 200 passeggeri, con un'elevata attenzione all'accessibilità per viaggiatori disabili.

La nave, che sfrutta la propulsione elettrica nelle manovre di avvicinamento e di allontanamento allo scalo e l’energia elettrica/diesel per le altre operazioni, è il fiore all’occhiello di Navigazione Laghi. L’imbarcazione è il frutto dell’impegno sostenibile dell’ente governativo che negli ultimi anni ha destinato fondi ed energie in nuovi progetti di ammodernamento e nuove costruzioni, con particolare attenzione all’ecologia e all’ambiente.

Motonave ibrida Topazio esterni.11-2

"Sono molto orgoglioso che questo progetto sia stato portato a termine - ha dichiarato il direttore generale di Navigazioni Laghi Alessandro Acquafredda - si tratta della prima imbarcazione ibrida diesel/elettrica in servizio nelle acque interne italiane e l’inaugurazione della Topazio, in questo particolare momento storico, vuole essere un messaggio di positività per Navigazione Laghi e per tutto il territorio del Lago Maggiore, con l’auspicio di un ritorno alla vita di sempre. La Topazio è una nave sostenibile; la sua costruzione si inserisce in un più ampio percorso, intrapreso ormai da tempo, di attenzione all’ambiente ed ai territori che ci circondano, senza dimenticare la qualità del trasporto per i nostri passeggeri. È stato un progetto ambizioso e oggi siamo felici di poterlo mostrare a cittadini, turisti ed utenti di Navigazione Laghi".

"La motonave Topazio è la prima nave della navigazione interna a potersi fregiare dell’annotazione Green Plus, del Registro italiano Navale - ha sottolineato il direttore tecnico Paolo Mazzucchelli - un riconoscimento che la identifica come una nave progettata ed equipaggiata con impianti, componenti e procedure atti a controllare e prevenire l'emissione di sostanze inquinanti nelle acque, in aria o più in generale nell’ambiente. Un primo importante segnale di rinnovamento che parte dal Lago Maggiore e che arriverà anche sul lago di Como e di Garda".

"Navigazione Lago Maggiore ha già predisposto un programma in linea con il quadro normativo nazionale e locale - ha specificato il direttore di esercizio del Lago Maggiore Paolo Bianchi - al fine di garantire il migliore ed il più efficiente servizio da offrire al pubblico. Specificatamente, la motonave Topazio entrerà in servizio, in un primo momento, nelle corse che collegano Angera ad Arona e poi successivamente, alla riapertura della stagione turistica, nelle corse del centro lago nella meravigliosa cornice delle Isole Borromee".



Potrebbe interessarti: https://www.novaratoday.it/attualita/inaugurata-motonave-ibrida-lago-maggiore.html

Nuove corse sulla Milano-Arona-Domodossola con i treni Caravaggio




Moon & Stars dal 15 al 25 Luglio 2021 Locarno

Locarno crede nel ritorno ai concerti: a luglio arrivano Ligabue, De Gregori, Nek e Zucchero

Il Canton Ticino ha presentato il programma di “Moon & stars” dal 15 al 25 luglio: biglietti già in prevendita


VISITARE:

ISOLA BELLA  2021                                APERTI:


A cura di Alessandro Morandotti e Mauro Natale

La mostra “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” ripercorre la vita e le opere dell’ideatore del vascello che affiora sulle acque del Lago Maggiore, ancora oggi fonte di ammirazione e stupore nei visitatori di tutto il mondo.

“L’isola è dama mia”

 

Allestita nel grande salone ultimato dal suo omonimo discendente Vitaliano IX nel 1956, l’esposizione racconta la vita di Vitaliano VI, vero artefice della rinnovata fortuna della famiglia nella seconda metà del Seicento, attraverso ritratti in pittura e in scultura, medaglie e documenti, tra cui i progetti del Palazzo e dei giardini dell’Isola Bella – alcune opere mai esposte al pubblico.

È lo stile barocco dell’Italia nord-occidentale il fulcro di questa esposizione, ben leggibile in molte delle sale di Palazzo Borromeo dove è ancora presente la decorazione originale.

 

Pietre, marmi e alabastri dipinti, quadri con paesi e prospettive, cornici decorate con cristalli di rocca, agate e lapislazzuli fanno fiorire gli interni del palazzo. Nel Giardino, architetture in pietra rivestite a mosaico, statue, fontane che insieme alle siepi creano veri e propri teatri nel verde.

 


PARCO FAUNISTICO “LA TORBIERA”       Agrate Conturbia NO

Agrate Conturbia
Parco Faunistico La Torbiera
via Borgoticino Sud
28010 Agrate Conturbia

Il bosco planiziale, rifugio naturale per tante specie faunistiche.
Aspetti vegetazionali.

La torbiera di Agrate Conturbia nasce e si sviluppa al centro di un’area circondata da un bosco planiziale di ontani, farnie, betulle, castagni e salici. Nel secolo scorso i boschi paludosi occupavano grandi aree, prima che bonifiche e canalizzazioni di corsi d’acqua li riducessero a poche vestigia.

L’ambiente naturale protetto della Torbiera facilita non solo la sopravvivenza e riproduzione degli animali residenti, ma anche quella di specie migratorie in transito.

La Torbiera di Agrate Conturbia è un centro per la riproduzione e la conservazione delle specie animali in pericolo di estinzione.

Il Parco faunistico “La Torbiera” nasce in quella regione di confine fra Pianura Padana e Prealpi, caratterizzata da un clima mite e sempre umido.
I numerosi laghetti che arricchiscono la regione hanno favorito l’affermasi di vegetazione di torbiera, ancora ricca in biodiversità.


Solcio di Lesa è l`ideale per tutti coloro che desiderano una vacanza tranquilla ma versatile sul Lago Maggiore e una base eccellente per escursioni nella regione settentrionale italiana
Giardini di Villa Taranto - Pallanza

Dal 12 Marzo al 1 Novembre 2020

Dal 12 Marzo 2020 al 1 Novembre 2020 riaprono gli splendidi giardini di Villa Taranto.

I visitatori potranno nuovamente ammirare le numerosissime specie di piante e fiori provenienti da svariate parti del mondo.

La stagione sarà ricca di eventi, tra cui è importante citare:

  • La Victoria Cruziana in Flower,
  • La Mostra delle Dalie,
  • Il Festival del Tulipano

Per ulteriori informazioni: www.villataranto.it



ARCHIVIO EVENTI 2019

La premier britannica Theresa May con il cappotto della Herno “made in Lago Maggiore”

Lesa_ Il porticciolo appartamento per vacanza con terrazza vista lago. Per gli amanti dello shopping: a pochi chilometri dal nostro appartamento ci sono numerosi negozi e outlets di marchi famosi (abbigliamento Herno a pochi metri di distanza) .
La premier britannica Theresa May all’uscita dal numero 10 di Downing Street con il cappotto della Herno

 

 

 

 

 

 

 

 

La premier britannica Theresa May all’uscita dal numero 10 di Downing Street con il cappotto della Herno

LESA

Sconfitta tre volte dal Parlamento britannico di Westminster sull’accordo per la Brexit, impegnata nei viaggi verso Bruxelles e Strasburgo per cercare un nuovo accordo con l’Unione Europea, il primo ministro britannico Theresa May, in questi freddi mesi invernali, si è rifugiata in una delle poche certezze che le sono rimaste in questo periodo: il cappotto Herno, prodotto dalla manifattura di Lesa.

Lo ha raccontato domenica il londinese Sunday Times, rilanciato poi dalla rassegna stampa di Bbc News, rivelando tra il serio e il faceto come questo capo di abbigliamento, un cappotto di lana con imbottitura interna trapuntata, sia in grado di funzionare come una calda coperta, ma anche come un «rifugio nucleare» per mettersi al riparo dalle tempeste politiche.

La premier britannica, ha rivelato nei mesi scorsi un altro quotidiano del Regno Unito,The Guardian e un blog specializzato nell’abbigliamento dei politici britannici, è un’appassionata dei capi dell’azienda di Lesa, ne possiederebbe quattro. Al World Economic Forum di Davos ha sfoggiato una giacca in tweed blu, sempre della Herno.

Pubblicato il 30/03/2019 La Stampa -  Novara

GIGNESE - 27 Aprile 2019 h 10  Inaugurazione Rinnovato Museo dell'ombrello e del parasole




******************************

NOTIZIE VARIE e Curiosità:

Incubatoio ittico a Solcio: obiettivo ripopolare il lago Maggiore

 

Obiettivo: l’incubazione e la schiusa di uova appartenenti ad alcune delle principali specie di pesci del Lago Maggiore. Per questo scopo è stato inaugurato a maggio 2018 l’ incubatoio ittico a Solcio di Lesa.

"L’incubatoio ittico situato a Solcio di Lesa, in alcuni locali in comodato d’uso gratuito dal Comune di Lesa, è stato ricavato nel porticato che si affaccia sul lago Maggiore. La struttura si articola su una superficie complessiva di circa 80 mq.

Gli obiettivi dell’ incubatoio ittico consistono nel supportare le popolazioni di specie ittiche di interesse attraverso la riproduzione artificiale. Questo progetto prevede l’incubazione e la schiusa di uova appartenenti ad alcune delle principali specie di pesci del Lago Maggiore. Tutto questo in conformità alle leggi vigenti e agli attuali regolamenti in materia di allevamento ittico e semine in acque pubbliche e in collaborazione con gli enti e gli organismi competenti.

L’educazione ambientale. A fianco dell’attività produttiva è stato creato un percorso didattico e informativo far conoscere l’ecosistema lacustre, l’importanza della fauna ittica del lago e per diffondere la cultura della tutela e valorizzazione della natura, dell’ambiente, delle risorse naturali e delle specie animali e vegetali.

“E’ da diverso tempo che parlavamo di questo progetto tra noi pescatori e ne sentivamo la necessità – dichiara Giorgio Brovelli, presidente della Cooperativa dei Pescatori del Golfo di Solcio – Se oggi abbiamo potuto realizzarlo è grazie al sostegno e alla collaborazione di imprese, delle istituzioni, dell’amministrazione comunale di Lesa, delle associazioni di categoria e di volontariato e anche di molti singoli cittadini, che hanno voluto contribuire, non solo in termini finanziari, o mettendoci a disposizione i locali o altre risorse, ma anche portando le loro competenze e dedicando molto del loro tempo. In tempi piuttosto rapidi si è così costituita una grande squadra del nostro territorio, con un grande obiettivo in comune, quello di sostenere e mantenere la pesca tradizionale nel lago Maggiore.”

L’incubatoio ittico a Solco è una infrastruttura per la produzione di materiale da ripopolamento. Le uova sono incubate in apposite strutture denominate campane di Zug (a forma di bottiglia rovesciata). L’acqua di lago, prelevata tramite una pompa, viene fatta scorrere tra le uova, mantenendo alta la concentrazione di ossigeno e tenendole in movimento così da non incollarsi tra loro.

Oggetto delle attività ittiogeniche sono quelle specie ittiche il cui ripopolamento è consentito dalle normative in vigore, ed in particolare dal regolamento delle semine di materiale ittico nelle acque Italo-Svizzere (di cui all’Art. 16 della Convenzione per la pesca nelle acque Italo-Svizzere). In particolare a Solcio verranno incubate queste specie: Luccio (200.000 unità), Salmerino alpino (30.000 unità), Trota fario (1.000.000 unità) e marmorata (150.000 unità).

Le larve nate dalle uova incubate, dopo un periodo di permanenza nelle vasche saranno rilasciate nel Lago Maggiore. "

 

 Di

 Giacomo Pisani

 - Il Vergante.com

22 maggio 2018

In barca a vela sul lago

 

 
In barca a vela sul lago

Durante tutto l’anno il Lago Maggiore è animato da moderne barche a vela; le sue acque, infatti, sono l’ambiente ideale per praticare la vela e lo yachting: molto più che semplici sport, rappresentano un vero e proprio stile di vita.

Sulla sua superficie soffiano la Tramontana e l’Inverna, venti il cui connubio permette agli amanti della vela di cimentarsi tutto l’anno nel loro sport preferito. Il primo spira nelle ore mattutine dalle montagne verso la pianura, mentre il secondo si fa vivo nel pomeriggio, soffiando in direzione opposta.

Non è un caso che ogni anno, a giugno, si tenga, presso l’imbarcadero di Intra, il Verbania Vela Festival che prevede regate aperte a tutte le classi e numerose attività sportive e di intrattenimento, come degustazioni e concerti.

Sono diverse le strutture veliche dislocate sul territorio del Verbano Cusio Ossola: il Circolo Velico Canottieri di Intra, il Verbano Yacht Club, la Lega Navale di Arona, il Circolo Vela Orta e lo Yacht Club di Locarno.

  

ITINERARI TREKKING

Itinerario Villa Lesa - Monte alle Croci - Belgirate

 
Villa Lesa - Monte alle Croci - Belgirate

Punto di partenza
L’itinerario parte dalla frazione Villa Lesa, quieta località di villeggiatura collocata a 225 m s.l.m. sulla cui riva troviamo le rovine dell’antico Castellaccio. Verde e in posizione defilata, è appoggiata ai piedi di una dolce collina.

Come arrivare
In auto
Autostrada A26 per Gravellona Toce, uscita Arona/Carpugnino/Baveno. Segue SS 33 del Sempione.
Autostrada A8 (Milano – Laghi), uscita Castelletto Ticino. Segue SS 33.

In treno
Stazione ferroviaria di Lesa

Bus
Linee Arona/Massino Visconti/Lesa, Arona/Novara/Domodossola e Novara/Arona/Verbania.
Info: www.pirazzi.it, www.safduemila.com, www.stnnet.it

Caratteristiche generali
L’itinerario si snoda nel tipico ambiente dell’Alto Vergante, in cui primeggiano antichi borghi, cascinali e oratori. L’itinerario si diparte dalle rive del lago, per elevarsi sulle prime alture. Qui l’Erno, prima di tuffarsi nel Lago Maggiore all’altezza di Lesa, delinea un bacino stretto e allungato e le rive lacustri disegnano un paesaggio caratteristico, composto da vecchi borghi, ville e giardini storici.

Descrizione del percorso
L’itinerario ha inizio da Villa Lesa, là dove si possono osservare le antiche rovine del così detto Castellaccio. Una strada asfaltata porta al centro di Lesa, in corrispondenza della chiesa dedicata a San Giorgio e a San Giovanni Battista.

Dopo aver percorso un tratto di via alla Parrocchia, via Belvedere e via per Colnago, s’imbocca una mulattiera la quale si snoda nel bosco, tra muri a secco e terrazzamenti, in un percorso suggestivo e di grande impatto visivo.

Il sentiero prosegue per Carpugnino e sale poi fino alla località di Colnago, da dove si gode di un’impareggiabile vista che abbraccia tutto il basso Lago Maggiore, dalla Rocca di Angera fino ad Arona.

Raggiunta la piazza del paese, ci si inoltra nel borgo per imboccare la mulattiera che, attraverso un bosco misto di latifoglie, porta al Monte alle Croci. Qui, in un punto panoramico di notevole suggestione, sorge - tra faggi maestosi - l’oratorio dedicato a Maria Ausiliatrice.

Lasciato il monte, si devia a sinistra per l’Oratorio di Santa Cristina, il quale è posto in una radura con area di sosta e campo da golf.  Riprendendo il sentiero in salita, si raggiunge la strada asfaltata che in breve porta a Calogna. Dalla chiesa di San Bartolomeo si scende per un sentiero agevole fino all’Oratorio di San Paolo. Da qui si prosegue per Belgirate .

Poco sopra l’abitato di Belgirate vi è la chiesa “vecchia” di S.Maria. Scesi in direzione della ferrovia si procede lungo un sentiero che, tra ville e giardini, riporta a Villa Lesa, punto di partenza.

Notizie utili
Bus
Linee Arona/Massino Visconti/Lesa, Arona/Novara/Domodossola e Novara/Arona/Verbania.
Info: www.pirazzi.it, www.safduemila.com, www.stnnet.it

 

 

  • Lesa - Inizio mulattiera per Colnago
  • Colnago - Cappella di inizio salita per Monte alle Croci
  • Campo da golf della Motta Rossa- Area Pic Nic
  • Campo da golf della Motta Rossa - Laghetto

Itinerari e sport

Trekking
  • Difficoltà
     
    ***
  • Tecnica
     
    **
  • Esperienza
     
    **
  • Paesaggio
     
    *****
Lunghezza: 11,3 Km
Tempo: 3 ore 25 min
Altitudine di partenza: 194 m
Altitudine di arrivo: 194 m
Dislivello: 487 m
Periodo: Primavera/Autunno
Percorso lungo ma consigliato anche alle famiglie
 
 
 
 
 
 
Dati mappaMap data ©2014 Google
Dati mappa
Map data ©2014 Google
Map data ©2014 Google
 
 
 
 
 
Mappa
Satellite
zoom
Elevazione -  

Sport per tutti i gusti tra lago, montagna e collina

 
Sport per tutti i gusti tra lago, montagna e collina

L’incantevole territorio del Lago Maggiore offre innumerevoli opportunità di divertirsi facendo sport a tutti i livelli.

Sono molteplici, ad esempio, i punti di decollo per parapendio e deltaplano dislocati lungo le montagne intorno al lago: gli amanti del volo possono cimentarsi in un’appassionante esperienza sopra le limpide acque del bacino o usufruire dei piccoli aeroporti attrezzati per voli in aliante.

Per gli sportivi che preferiscono la terra ferma le alternative sono numerose: oltre alla “classica” mountain bike è possibile montare a cavallo in uno dei numerosi maneggi dislocati sulle splendide valli dell’Ossola, nelle verdi colline novaresi o lungo le sponde del Lago Maggiore; o ancora, giocare a tennis e a beach volley, grazie ai tanti campi attrezzati presenti su tutto il territorio.

Gli amanti della montagna, infine, trovano ampio spazio per la pratica del trekking, dell’alpinismo, del nordic walking, dell’arrampicata e del bouldering. All’arrampicata outdoor si affianca la possibilità di cimentarsi nell’arrampicata indoor, grazie a moderne palestre attrezzate.

 

 

Canoa, Kayak e Rafting tra lago e fiumi

Canoa, Kayak e Rafting tra lago e fiumi : LAGO MAGGIORE E LAGO D'ORTA

 

 

L’estesa superficie del Lago Maggiore si presenta al turista come un luogo ideale in cui avventurarsi in canoa o kayak, percorrendo lunghe distanze circondati da paesaggi naturali di rara bellezza.

Diverse sono, tra l’altro, le società di canottieri che promuovono da anni questo sport all’interno del territorio del Lago Maggiore e che hanno “prodotto” campioni del calibro di Beniamino Bonomi, medaglia d’oro nei Giochi Olimpici di Sydney 2000.

Spostandoci dalle calme acque del Lago Maggiore verso le magnifiche valli dell’Ossola troviamo numerosi e ripidi torrenti che ben si prestano alla pratica del rafting, sport molto praticato nelle valli del Verbano Cusio Ossola, sia dalla gente del posto che dai turisti che amano provare il brivido di scendere lungo ripidi corsi d’acqua stagliati nella natura selvaggia.

Le principali strutture di riferimento sono: la Società Canottieri Pallanza, il Kayak Club Valdossola e il Gruppo Canoisti Ticinesi.

Snow

 
Snow

I comprensori sciistici delle catene montuose intorno al Lago Maggiore ospitano ogni anno, sia dall'Italia che dall'estero, gli amanti dello sci da discesa, di fondo, dello sci alpinismo, dello snowboard e delle popolarissime ciaspole.

Partendo dalla Val Formazza, dove si trovano gli impianti di Formazzaski, di Riale e San Michele, si scende all'Alpe Devero, rinomata per gli amanti dello snowboard freeride; in Val Divedro si trovano invece gli impianti sciistici di San Domenico- Alpe Ciamporino.

A Domodossola, invece, si scia lungo le pendici del Monte Moncucco all'interno degli impianti di Domobianca, mentre nella vicina Val Antrona, Cheggio offre piste adatte soprattutto ai più piccoli e ai principianti. A Macugnaga, in Val Anzasca, dalle piste del Belvedere e del Monte Moro si può ammirare il meraviglioso Monte Rosa.

Non sono solo le Alpi però ad accogliere gli amanti della neve. Infatti sopra Stresa, nel Golfo Borromeo, si trovano gli impianti del Mottarone, mentre sopra Premeno, nell'Alto Lago Maggiore, si trovano gli impianti di Pian di Sole.

Infine in Alta Val Sesia, in provincia di Novara, l'Alpe Mera offre meravigliose piste da sci, e sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, all’interno del Parco del Campo dei Fiori, si può praticare lo sci di fondo usufruendo degli impianti del Centro Fondo Brinzio, mentre a 20 minuti da Luino, il Passo della Forcora offre agli amanti della neve impianti sciistici per sci d’alpinismo e di fondo.

In conclusione, non c'è che l'imbarazzo della scelta!

 

 

Green

 
Green

Il territorio del Lago Maggiore si presta perfettamente alla disposizione di ampi campi da golf, che qui trovano non solo un ambiente verde ideale, fatto di piccoli laghetti interni e di vaste aree boschive, ma anche panorami mozzafiato.

L’Alto Lago Maggiore e il Golfo Borromeo ospitano tra i più consolidati campi da golf d’Italia, come il Golf Pian di Sole, a Premeno, e il Golf Club Alpino, a Stresa, mentre tra le colline novaresi, il Golf Club Bogogno offre agli amanti della natura un facile accesso a splendide mete come il Parco del Ticino, il Lago d'Orta e il Lago Maggiore.

Anche la sponda lombarda del Lago Maggiore non è da meno: a Varese, per esempio, la buca 10 dell’omonimo Golf Club guarda direttamente sul lago e sulle Alpi.

 

 

Wellness

 
Wellness

Il territorio del Verbano Cusio Ossola offre innumerevoli opportunità ai suoi visitatori: paesaggi incantevoli da scoprire, buona cucina da assaporare, borghi caratteristici ricchi di storia e di cultura da visitare e numerosi centri benessere, terme e SPA in cui “coccolarsi”, prendendosi cura del proprio corpo e della propria mente.
L’intera provincia, infatti, è nota al mondo per le tante sorgenti termali dislocate nel territorio che hanno fatto la sua più grande fortuna; prime fra tutte le acque termali di Bognanco, di Crodo e, soprattutto, di Premia, dove sorge una modernissima SPA. 

La storia delle fonti di Bognanco inizia nel 1863, anno della scoperta della prima sorgente; da allora il piccolo paese di Bognanco conobbe uno sviluppo crescente che, a cavallo delle due guerre, lo rese un importante centro di villeggiatura. Per il paese iniziò così un vero e proprio boom economico e turistico: ad oggi numerosi hotel, alberghi e locande dislocate sul territorio della Val Bognanco ospitano i frequentatori delle Terme di Bognanco. Il centro termale attualmente è attrezzato con studi medici, sale per balneoterapia e areosolfterapia, saune e reparto estetico.

A Crodo, in località Bagni, sorge uno stabilimento termale a carattere curativo; le acque del luogo, infatti, ricche di sali minerali di cui si arricchiscono grazie al passaggio tra le rocce del territorio, sono note soprattutto per gli effetti benefici che hanno sul fegato e sulla vescica.

Premia Terme, infine, è una moderna struttura termale, situata in Valle Antigorio e inaugurata nel 2008, che offre ai suoi visitatori tutti i benefici delle acque naturalmente calde della sorgente di Cadarese e una moderna SPA per prendersi cura della propria forma fisica all'insegna del benessere e del relax. Oltre alle piscine termali, coperte o scoperte, Premia Terme offre l'opportunità di effettuare numerosi percorsi benessere usufruendo di saune, bagni turchi, massaggi e trattamenti estetici.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet delle Terme di Premia all'indirizzo www.premiaterme.com.

 

******************************

ARCHIVIO - EVENTI 2018

Lago Maggiore, la stagione turistica inizia con l’apertura di Villa Taranto Il parco botanico di Verbania sarà visitabile da giovedì 15 Marzo 2018. Poi toccherà ai giardini delle isole

 

STRESA

Sono le fioriture di prunus, magnolie, forsythie ed edgeworthie dei giardini botanici di Villa Taranto a Pallanza ad aprire giovedì la stagione turistica del Lago Maggiore dopo la pausa invernale.  

I giardini creati dal capitano scozzese Neil Boyd McEacharn, tra il 1931 e il 1939, sono i primi a riaprire. Villa Taranto, eclettica collezione di essenze, ispirata ai giardini all’inglese con alcuni spunti che ricordano la elaborata tradizione paesaggistica italiana, è con le Isole Borromee, la principale attrazione del Lago Maggiore.  

 

Il fascino di Villa Taranto è il suo continuo cambiare lungo le stagioni: dopo le prime fioriture primaverili, sono le camelie a tenere banco, seguite dall’esplosione di colori dei tulipani in aprile, quando appaiono anche le macchie di colore di azalee e rododendri.  

L’estate è segnata dalla collezione di dalie e dalla victoria cruziana, pianta acquatica di grandi dimensioni che vive all’interno di una serra. L’autunno poi assume tutte le gradazioni del giallo con il tradizionale foliage.  

 

Dopo l’apertura di Villa Taranto venerdì 23 toccherà a parchi e palazzi delle isole Bella e Madre e al giardino di Villa Pallavicino

L’Isola Bella è con il suo sfarzoso palazzo e i giardini terrazzati la più visitata attrazione del Lago Maggiore, ma anche la Madre, caratterizzata dai giardini all’inglese e dalla elegante villa nobiliare, è di grande richiamo.  

 

Alle proposte dei Borromeo dall’anno scorso si è aggiunto anche il parco di Villa Pallavicino, in splendida posizione panoramica a Stresa, che racchiude una collezione di animali per la felicità dei bambini e esemplari unici di camelie. 

Dal 15 marzo al 4 novembre 2018 i Giardini Botanici di Villa Taranto vi regaleranno colori, profumi ed emozioni uniche!

I Giardini Botanici di Villa Taranto saranno aperti tutti i giorni, festivi inclusi, da giovedì 15 marzo a domenica 4 novembre 2018 (marzo dalle 9 alle 17.30, da aprile a settembre dalle ore 8.30 alle ore 18.30, dal 1 al 14 ottobre dalle ore 9 alle ore 17.00 e dal 15 ottobre al 4 novembre dalle ore 9 alle ore 16.30).

Il mese di marzo darà il via alle prime fioriture primaverili: edgeworthie, prunus, magnolie, forsythie, narcisi, tulipani ed una nuova piantumazione di oltre 35.000 muscari tappezzeranno prati e bordure. Nel prosieguo della stagione si potranno ammirare grandi macchie di centinaia di Rododendri e Azalee mentre nei mesi estivi la regina delle piante acquatiche, la ninfea tropicale “Victoria Cruziana, saprà sempre affascinare i turisti. Nella serra ove è contenuta questa rarità, è stato impiantato il giardino verticale che indubbiamente susciterà interesse e spunti di arredo "green". E ancora: dahlie e labirinti verdi tutti da scoprire! Anche quest’anno si ha la possibilità di acquistare un abbonamento per visitare i Giardini durante l’intera stagionalità oppure durante l'intera estate. Da segnalare infine le collaborazioni con le Ferrovie Svizzere BLS per l'incrementazione del turismo straniero. Le manifestazioni che si alterneranno durante il periodo di apertura, condizioni meteorologiche permettendo, saranno poi: la Mostra della Camelia (marzo, con visite guidate), le “Settimane del Tulipano” (8-29 aprile), “Colori senza Confini” (da metà aprile a metà maggio), “Fior d’Acqua” (da giugno ad agosto), “Victoria Cruziana in flower” (dal 20 giugno a fine ottobre) e la “Mostra delle Dahlie” (ultima decade di luglio a fine ottobre). Da non dimenticare infine gli ingressi agevolati per i soci durante le “Settimane del Fai”, le promozioni “Turista nella tua città” per i residenti e gli spazi creativi di Anna Flower, le piante in…solite del capo serra (Info Ente Giardini Botanici Villa Taranto: www.villataranto.it).